Diminuiscono i coefficienti di trasformazione

 
Argomenti della rubrica

  Pensioni

- Clicca Qui

Lavoro

- Clicca Qui

- Clicca Qui

Ammortizzatori sociali

- Clicca Qui

Disabili 

- Clicca Qui

Trattamento di fine rapporto

- Clicca Qui

Famiglia

- Clicca Qui

Home Page

- Clicca Qui



Il ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con decreto del 22/6/2015 pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 154 del 6/7/15 , ha adeguato, alle variazioni delle aspettative di vita, i coefficienti di trasformazione per il calcolo della quota contributiva della pensione .
I nuovi coefficienti saranno in vigore, per un triennio,a partire  dal 1/1/2016. Sono esposti nella tabella sottostante :

ETA' COEFFICIENTE
57        4,2460
58        4,3540
59        4,4470
60        4,5890
61        4,7190
62        4,8560
63        5,0020
64        5,1590
65        5,3260
66        5,5060
67        5,7000
68        5,9010
69        6,1350
70        6,3780

I coefficienti del 2016 sono più bassi rispetto a quelli del 2013 in quanto è aumentata l'aspettativa di vita . 


Il Commento:

Mi verrebbe da pensare che per avere una pensione maggiore dobbiamo morire prima ... Sembra un'assurdità, ma è proprio così!

Inoltre i coefficienti di trasformazione che variano solamente con l'età, contengono in sé un ulteriore elemento di ingiustizia .
Uno studio di 
Marco Cacciotti ed Elena Fabrizi, due ricercatori del Dicastero del Tesoro, ha dimostrato come l'applicazione della speranza di vita dovrebbe essere differenziata in base alle componenti socio-economiche del lavoratore.

ra i fattori di differenziazione c'è il sesso, che vede svantaggiati gli uomini rispetto alle donne e la componente povertà che aumenta in media del 23% la possibilità di avere una vita più breve. Viceversa vivere in famiglia, piuttosto che essere single, a parità delle altre condizioni, risulta essere un fattore protettivo del 30% e ancora la condizione di lavoro stabile è, rispetto a qualunque altro status lavorativo, una condizione protettiva

Insomma occorre tener conto, nella costruzione dei coefficienti, dei fattori che aumentano o riducono la speranza di vita, diversamente l'ingiustizia più grande sarà che chi ha sofferto di più nell'età del lavoro, soffrirà ancora di più nell'età della pensione !    

E' proprio vero ...piove sempre sul bagnato !


Rosario Franza

Puoi esprimere il tuo commento sul Libro degli Ospiti e sul blog "Oggi Parliamo di..."

 

   
[ Newsletter ] ][ Calcola la pensione ][Chi Siamo ][ Non solo pensioni][ Home Page]