La flessibilità possibile !



 
Argomenti della rubrica

  Pensioni

- Clicca Qui

Lavoro

- Clicca Qui

- Clicca Qui

Ammortizzatori sociali

- Clicca Qui

Disabili 

- Clicca Qui

Trattamento di fine rapporto

- Clicca Qui

Famiglia

- Clicca Qui

Home Page

- Clicca Qui


Il sottosegretario Nannicini ha individuato tre gruppi di lavoratori che dovrebbero essere interessati dalla proposta sulla flessibilità in uscita che il Governo dovrebbe presentare entro maggio. I tre gruppi sono :

  1.  lavoratori che hanno una preferenza ad andare in pensione prima;
  2. lavoratori che hanno necessità di andare in pensione prima, in quanto hanno perso il lavoro e non hanno ancora maturato irequisiti d'uscita;
  3. lavoratori che l'azienda vuole mandare in pensione prima per ristrutturare l'organico aziendale .

I tre interventi potrebbero coesistere e non escludersi a vicenda, anche se molto dipenderà dai costi.

L'intervento per il secondo gruppo di lavoratori sembra essere il più probabile  perché agisce su categorie a rischio, come disoccupati e lavori usuranti  e anche  per via del superamento, dal 1° gennaio 2017, dell'indennità di mobilità. Intervento che renderebbe inutile un'ottava salvaguardia. 

Secondo Nannicini si potrebbe provare a creare un mercato di anticipi pensionistici "coinvolgendo governo, Inps, banche, assicurazioni". Il coinvolgimento delle banche e delle assicurazioni private tratta solo  un'ipotesi che potrebbe interessare solo l'Inps e il mondo del credito, ma non il lavoratore.

Diverso è il discorso sulle penalizzazioni.

Il primo intervento  chiederebbe ai lavoratori una riduzione della pensione pari almeno al 3% per ogni anno di anticipo e non è da escludersi un ricalcolo  con il sistema contributivo .

Il secondo intervento,riguardante i lavoratori disoccupati,prevederebbe  una penalità minore o forse del tutto assente . 

Per il terzo intervento, quello dei prepensionamenti, saranno le aziende a coprire una parte dei costi dell'anticipo. Maggiori dettagli saranno resi noti nel documento che il Governo presenterà a Maggio e gli interventi potrebbero essere approvati per fine anno .  


Il commento:

Si vedrà cosa verrà partorito ... Certo è che si tratta di misure tampone a causa di una legge che potrebbe mandare in pensione i nostri figli all'età di 75 anni !

La prima ipotesi, tra l'altro, quella che prevede la flessibilità per i lavoratori che esprimono una preferenza ad andare in pensione prima,sembra molto costosa sia per il livello delle penalizzazioni, 3% per ogni anno di anticipo, sia per il metodo di calcolo che prevede di essere applicato, cioè quello contributivo.
Insomma nel caso in cui i lavoratori vogliono andare in pensione prima perché ne hanno abbastanza o non stanno bene, devono prevedere una riduzione della pensione che si avvicina più al 40% che al 30% . Quindi il primo caso riguarda i lavoratori o lavoratrici che stanno bene e possono permettersi una riduzione di tale livello ... e quelli poveri ?  Sempre ultimi in questo mondo, si spera siano primi nel prossimo !  

Eppure Cesare Damiano, presidente pd della Commissione Lavoro della Camera ed ex ministro, sembra essere soddisfatto, infatti afferma:"Per chi come me, assieme ad altri parlamentari, si batte dal 2013 per avere la flessibilità delle pensioni, il fatto stesso che esista una proposta del governo è una vittoria del buon senso. Finalmente il tema è al centro della discussione. Un bel passo avanti, se consideriamo che fino a poco tempo fa non era una priorità per il governo."

Domanda: siete anche voi soddisfatti ? ... Meglio di niente ! ... , ma forse sarebbe il caso di prevedere una organica e vera riforma della previdenza, che separi l'assistenza dalle pensioni e preveda pensioni minime accettabili(almeno mille euro) poste a carico della fiscalità generale, introducendo, se necessario, una imposta patrimoniale . I contributi servirebbero per le pensioni superiori al minimo stabilendo anche un tetto massimo, evitando le pensioni di ventimila euro al mese, per favore !


Rosario Franza

Puoi esprimere il tuo commento sul Libro degli Ospiti e sul blog "Oggi Parliamo di..."
       
 
   
[ Newsletter ] ][ Calcola la pensione ][Chi Siamo ][ Non solo pensioni][ Home Page]