Pensioni e Povertà nella legge di stabilità 2016

 
Argomenti della rubrica

  Pensioni

- Clicca Qui

Lavoro

- Clicca Qui

- Clicca Qui

Ammortizzatori sociali

- Clicca Qui

Disabili 

- Clicca Qui

Trattamento di fine rapporto

- Clicca Qui

Famiglia

- Clicca Qui

Home Page

- Clicca Qui


La legge di stabilità 2016, recentemente approvata dal Consiglio dei Ministri, oltre all'allungamento di un anno di Opzione Donna, di cui abbiamo già scritto nella rubrica "Oggi Parliamo di...",prevede una nuova salvaguardia per circa 26mila esodati, part-time facoltativo per i lavoratori vicini al compimento dell'età pensionabile e una estensione della "no tax area" .

L'aumento della "No tax Area" è previsto dal 2017, salvo anticipo di un anno se l'Ue concede maggiori margini di flessibilità sul bilancio.
La "no tax area" per i pensionati sopra i 75 anni aumenta da 7.500 a 8.000 euro ; per i pensionati sotto i 75 anni aumenta da 7.500 euro a 7.750 euro.

Il part-time per i lavoratori
dipendenti del settore privato,con contratto a tempo indeterminato, si potrà attivare su base volontaria, senza vincolo di nuova assunzione per il datore di lavoro e in presenza di accordo specifico, nella misura tra il 40 ed il 60% a partire dai 63 anni e 7 mesi di età (62 anni e 7 mesi le donne) .
La misura sperimentale durerà dal 2016 al 2018 e non produrrà penalizzazioni sulle pensioni di chi aderisce che si vedrà versare, in busta paga  dal datore di lavoro, l'intera contribuzione netta che avrebbe destinato all’Inps in caso di orario pieno, riducendo così la contrazione della retribuzione per il passaggio al part-time . Lo Stato verserà la contribuzione previdenziale mancante .
La misura è prevista per i lavoratori in prossimità della pensione di vecchiaia, con esclusione di coloro che matureranno il diritto alla pensione anticipata .

Per il beneficio è previsto un vincolo di risorse annuali (250 milioni di euro),il cui monitoraggio spetterà all'INPS, qualora le risorse si esauriscono, l'attivazione del part-time slitterà all'anno successivo .
La misura sarà attuata a fronte di un decreto interministeriale Lavoro-Economia, che  dovrà fissarne i criteri attuativi entro 60 giorni dall'entrata in vigore della legge di stabilità
.

L'intera normativa non ha validità per i dipendenti del settore pubblico .



Il commento:
 
Insomma, la flessibilità in uscita per le pensioni nella legge di stabilità 2016 non c'é... e così l'aumento della no tax area per i pensionati che slitta al 2017 ...Troppo corta la coperta !

In compenso c'è il part-time per i futuri pensionati, con parsimonia però, cioè fino al limite di finanziamento che, per il 2016, ammonta a 250 milioni di euro .

A cosa serve questa misura ? ...

Dato che non è gratuita, ma il futuro pensionato deve, comunque, accettare una riduzione dello stipendio direttamente proporzionale alla flessibilità richiesta, è logico che la utilizzeranno coloro a cui necessita per motivi di famiglia, di salute e soprattutto coloro che riusciranno a strappare una promessa, al proprio datore di lavoro ed in propria vece, di assunzione di un figlio o altro familiare particolarmente vicino !

Insomma, in Italia funziona bene solo lo "stato sociale familiare"... i nonni che badano i nipotini,i papà che lasciano il lavoro ai figli e la sanità che costringe ad un arrangiarsi personalmente...

Per la sanità, poi, abbiamo un incremento di un miliardo di euro dal 2015 al 2016 (111 miliardi di euro), ma il "Patto per la salute" tra Stato e Regioni , firmato il 10/07/2014, stabiliva che il Fondo sarebbe dovuto essere di 112 miliardi 62 milioni  nel 2015 e di 115 miliardi 444 milioni nel 2016 .

Anche per la salute, considerati gli sprechi, la coperta è corta !

Per la prima casa poi, la minoranza dem ha ragione ... perché togliere la tassa ai ricchi ? ... non sarebbe più equo farli pagare e distribuire le risorse sulla lotta alla povertà, che, ad onor del vero, vede già l’introduzione di un fondo nazionale "per la lotta alla povertà e all’esclusione sociale" del valore di 600 milioni di euro nel 2016 e un miliardo dal 2017 ?
Il fondo finanzia un piano nazionale di durata triennale, elaborato dal ministero del Lavoro e delle Politiche sociali.
Per il 2016 il piano prevede due misure:
1) 380 milioni per il "sostegno per l’inclusione attiva,SIA già sperimentato sulle dodici maggiori città italiane;
2) 220 milioni per rifinanziare l’Asdi, a favore di disoccupati che abbiano esaurito il sussidio di disoccupazione e che abbiano minori a carico o almeno 55 anni. 

Se a queste misure positive si aggiungono i 400 milioni per Il Fondo per la non autosufficienza  e la nascita di un fondo per il "Dopo di Noi" con 90 milioni di euro, si comprende come questa legge di stabilità presenti pure delle luci .

Il Governo, però, dovrebbe utilizzare il buon senso comune nell'eliminare quelle parti più controverse, come l'eliminazione della TASI per i ricchi e l'innalzamento della soglia di utilizzo del contanti a 3.000 euro . 


Rosario Franza

Puoi esprimere il tuo commento sul Libro degli Ospiti e sul blog "Oggi Parliamo di..."
 
       
 

 

   
[ Newsletter ] ][ Calcola la pensione ][Chi Siamo ][ Non solo pensioni][ Home Page]