Le novità della legge di stabilità 2016

 
Argomenti della rubrica

  Pensioni

- Clicca Qui

Lavoro

- Clicca Qui

- Clicca Qui

Ammortizzatori sociali

- Clicca Qui

Disabili 

- Clicca Qui

Trattamento di fine rapporto

- Clicca Qui

Famiglia

- Clicca Qui

Home Page

- Clicca Qui


Le novità per le pensioni ed il lavoro contenute nella legge di stabilità 2016 sono le seguenti :

  1.  introduzione del part-time per chi è prossimo alla pensione;
  2.  opzione donna per tutto il 2015;
  3. approvazione della settima salvaguardia per 26.300 lavoratori;
  4.  proroga degli sgravi contributivi per i lavoratori assunti a tempo indeterminato;
  5.  congelamento al 27% per un altro anno delle aliquote contributive della gestione separata;
  6. estensione, per i pensionati, della no tax area dal 2016 .
  7. non applicazione del conguaglio sugli assegni pensionistici della  l'inflazione programmata per il 2015 più alta di quella reale, con recupero che sarà effettuato nel 2017;
  8. eliminazione della penalizzazione dovuta all'anticipo rispetto all'età di 62 anni, a partire dal 1° gennaio 2016, per i lavoratori usciti negli anni 2012-2014;
  9. la possibilità di cumulare il riscatto degli anni di laurea con il riscatto del periodo di maternità facoltativa fuori dal rapporto di lavoro .
Il part-time alla pensione viene applicato in via sperimentale per il triennio 2016-2018, tramite un accordo con il datore di lavoro che verserà i contributi in busta paga, e nella misura del 40-60% ai lavoratori a tempo indeterminato dipendenti del settore privato  a cui manchino non più di tre anni alla pensione di vecchiaia . L'integrazione contributiva figurativa sarà invece a carico dello Stato . Il lavoratore potrà, insomma, lavorare ad orario ridotto  senza subire riduzione del salario . Nella finanziaria 2016 è previsto però un vincolo annuale di risorse che potrebbe limitare il numero degli interessati.

Per opzione donna,con l'approvazione della legge di stabilità 2016, è viene meno la restrizione prevista dall'Inps che aveva interpretato la data del 31 dicembre 2015 come termine entro il quale si dovesse maturare la decorrenza della prestazione.

Per l'esercizio dell'opzione è necessario possedere 57 anni e 3 mesi di età (58 anni e 3 mesi le autonome) unitamente a 35 anni di contributi entro il 31 dicembre 2015 (articolo 1, comma 281 della legge 208/2015).

La nota Inps 145949/2015 ha poi ammesso al pensionamento anticipato anche le donne che, maturati i requisiti nei termini prescritti, presentino domanda successivamente alla scadenza del regime opzionale e ciò in virtù del principio della cristallizzazione del diritto a pensione

In virtù della nota del MIUR 41637 del 30/12/15, le lavoratrici della scuola che maturano requisiti per l'esercizio dell'opzione donna entro il 2015, avranno tempo fino al 15 febbraio 2016 per presentare domanda di cessazione dal servizio .

 Dal 2016 la "no tax area" per i pensionati con più di 75 anni passa da 7.500 euro a 8.000 euro,mentre  per i pensionati sotto i 75 anni  aumenta da 7.500 euro a 7.750 euro.


Il commento:

Per chi si aspettava grandi cose in tema di riforma delle pensioni e di reddito di inclusione come misura contro la povertà, la legge di stabilità 2016 è stata una vera delusione !

Intendiamoci:contiene alcune correzioni necessarie sopra illustrate,ma gli oneri sono ripartiti all'interno del sistema previdenziale  ed infatti per
finanziare le misure sull'opzione donna e l'estensione della no tax area,  la legge di stabilità proroga, per il  2017 e il 2018, una perequazione più leggera sulle pensioni superiori a tre volte il trattamento minimo inps, circa 1500 euro lordi, fissata dal Governo Letta (legge 147/2013) sino al 31 dicembre 2016 .

Insomma la legge di stabilità, che per altri versi è espansiva in deficit, quando si tratta di pensioni e di povertà chiude i fondi ... non ci sono soldi !

Viene così smentita la regola evangelica ... gli ultimi continueranno ad essere ultimi ... con l'aggravante che nel sistema previdenziale continuano a esserci grandi ingiustizie .
 
Rosario Franza

Puoi esprimere il tuo commento sul Libro degli Ospiti e sul blog "Oggi Parliamo di..."
 
       
 

 

   
[ Newsletter ] ][ Calcola la pensione ][Chi Siamo ][ Non solo pensioni][ Home Page]